Buon compleanno

Oggi è il mio compleanno. Non importa quanti anni compio, il passare del tempo non mi spaventa.

Se mi guardo indietro ho certamente qualche rimpianto, una cosa importante che vorrei e che non ho, alcune cose che cambierei, ma sopra a tutto, vedo, sento, profondamente dentro, una consapevolezza, oggi più di ieri: quanto io sia fortunata.

Ho festeggiato, oggi, questi miei 42 anni, nel modo che preferisco in assoluto: con mio marito, i miei bassotti, in mezzo alla natura, con la neve tutta intorno. Tutto quel bianco, dentro e fuori. Una cara amica capirebbe quanto quel bianco conti.

Il compleanno è il nostro modo di festeggiare la vita, il suo rinnovarsi, il suo esserci, ancora e ancora, anno dopo anno. Oggi, più di ieri, sento quanto onorare questo prezioso dono sia il dovere più grande che abbiamo.

Ci sono persone, troppe, che amiamo, che lottano ogni giorno, aggrappate coi denti ad un attimo in più, ad un sorriso ancora, ad un altro abbraccio, ad una voce da ascoltare di nuovo.

Per tutte quelle persone noi, questa vita, oggi dobbiamo sentirla sotto la pelle e dietro gli occhi, nei gesti e negli sguardi, nelle scelte e, perché no, nelle rinunce e nel lasciare andare anche quei desideri che sembrano straziarci l’anima.

Troppe volte ci arrabbiamo per nonnulla, troppo spesso siamo infelici per sciocchezze e sprechiamo troppo, davvero, troppo tempo a desiderare ciò che non abbiamo e a non godere di ciò che abbiamo.

Sembrano parole scontate e banali, ma non c’è nulla di più vero nella vita di ognuno di noi.

Oggi io ho goduto di ogni mio momento, anche della neve che mi impediva di vedere la pista, delle bacchette che mi scivolavano, della giacca fradicia.

Oggi ho saputo lasciarmi andare, non pensare a tutti i costi che dovevo fare, correre, festeggiare, non sprecare.

Ho letto i messaggi di tutti quelli che mi hanno pensato (tra gli altri grazie anche a 4 super triathleti che, nonostante siano nel pieno dei loro allenamenti da pro, hanno trovato un istante per farmi gli auguri), ho dormito fino a tardi, ho guardato la neve scendere dalla finestra della mia camera da letto, ho assaporato il profumo della montagna, ho scivolato sui miei sci con i miei scarponi nuovi (grazie amore) e ho brindato guardando negli occhi il vero triathleta del mio cuore: mio marito…

Buon compleanno a me.

Da domani si ricomincia ad allenarsi, senza dimenticare di ringraziare, per ogni corsa, per ogni bracciata, per ogni pedalata. Un altro dono, a volte faticoso, ma sempre prezioso.

E come diceva una canzone “tu dici non ho niente, ti sembra niente il sole, la vita, l’amore…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...