Primo Ironman? 7 gare in cui debuttare

E’ la scelta più difficile della vita di un triatleta dopo quella di aver deciso di sfidare la distanza più impegnativa del triathlon. Mi iscrivo ad un Ironman, ma quale? Ecco la mia personale selezione e i preziosi suggerimenti di alcuni amici che “l’hanno fatta” (qualcuno anche con ottimi risultati!)

Vi siete già sposati? Avete trovato ardua la scelta di location, lista invitati, abito, cerimonia? Pensate che sia stato uno dei periodi più stressanti della vostra vita per la continua necessità di prendere decisioni? Allora o non siete triatleti o ancora non avete deciso di fare il grande salto e di partecipare ad un Ironman. La scelta della “gara giusta” per debuttare infatti sembra essere una delle decisioni più difficili nella vita di un amante della triplice.

Non importa che siate pronti per prestazioni importanti o che decidiate di andare per vivere un’esperienza importante, vi arrovellerete comunque per scegliere la gara che fa per voi, con il clima giusto, la location corretta e naturalmente il percorso più adatto a voi.

Premetto, per i puristi della lingua, in questo articolo parlerò di Ironman inteso come distanza, quindi diciamo che ci stiamo riferendo a quella gara di triathlon che prevede 3,8 km di nuoto, 180 km di bici e la maratona. Non necessariamente parlando di Ironman mi riferisco quindi a gare del circuito IRONMAN™.

Ora che abbiamo fatto le dovute premesse, vi spiego il perché ho deciso di scrivere questo post. Nei gruppi social, tra gli amici, tra compagni di squadra, conoscenti e passanti, una delle domande più gettonate è: “Ho deciso di fare un Ironman, ma qual è la gara migliore con cui iniziare?”.

Spesso molti debuttanti chiedono “quella con meno dislivello in bici”, a mio parere, facendo il primo errore. Certo il dislivello in bicicletta è una variabile importante, ma io sostengo da sempre che non è detto che una gara piatta sia più semplice di una gara con un po’ di salita (non l’Izoar sia chiaro). Star giù a “menare” per 180 km è davvero impegnativo e parecchio logorante per le gambe, che dovrebbero invece essere preservate per l’ultima frazione.

Quando, molti anni fa, mio marito fece il primo Ironman (ne parlo qui), c’erano rarissime testimonianze in rete, un po’ perché il mondo dei social ancora non esisteva, un po’ perché i partecipanti erano davvero un numero esiguo. Conoscere persone che avessero già compiuto l’impresa era una rarità. Tuttavia il consiglio che già allora sentivo ripetere più spesso e che ancora oggi è sulle sagge bocche dei veterani è: scegli una gara che sia la più confortevole per te, che ti permetta di azzerare tutte le ansie, gli stress, le complicazioni del contorno.  Un luogo in cui tu possa, idealmente, dormire come se fossi nel tuo letto e non cambiare le tue abitudini alimentari.

Se esistesse l’Ironman sotto casa, dovresti debuttare con quello!

Anche il trasporto della bici può rivelarsi una discreta fonte di stress. Smontarla (e rimontarla soprattutto) per portarla con sé nei trasferimenti in aereo, per esempio, è uno degli aspetti che possono influire nella scelta della prima destinazione.

Come dicevo il criterio di scelta è del tutto personale e nasce soprattutto dal criterio base “zero stress” al di fuori della gara. Teniamoci tutte le paure, le ansie e le emozioni solo per il momento in cui ci butteremo in acqua (e per le successive ore di prestazione sportiva).

La lista che ho stilato non vuole essere esaustiva né la migliore possibile, solo un mio personale suggerimento (e quello di alcuni fidati amici, tra cui un pro navigatissimo quale Ivan Risti) e spero che possa essere utile a qualcuno per fare la scelta giusta.

Per darvi testimonianze reali e il più possibile “di prima mano” mi sono fatta aiutare da alcuni amici, che non finirò mai di ringraziare, che citerò nei vari post e che ritroverete nelle foto che li ritraggono.

Inizialmente il mio voleva essere un unico post, ma le loro testimonianze sono così ricche che ho pensato che fosse importante passarvi quanto più possibile dei loro pensieri e delle loro esperienze. Troverete quindi 7 post, uno per ogni gara. E per ogni gara potrete leggere aspetti positivi e negativi di ogni gara, suggerimenti logistici e di preparazione, alcune dritte sul percorso e farvi anche una risata con aneddoti divertenti.

Allora ecco la mia short list delle 7 gare in cui debuttare, ai link dei post troverete tutti i suggerimenti.

Buona lettura!

PS comincerò pubblicando subito il primo post riguardante l’Ironman di Francoforte, seguiranno gli altri, a completamento del post potrete leggere le indicazioni cliccando direttamente sui link attivi qui sopra.

PS la notizia che l’edizione del 2019 sarà l’ultima dell’Ironman Switzerland che si terrà a Zurigo, dal 2020 l’Ironman si sposterà Roth, mi ha convinto ad eliminare Zurigo dalla lista. Del resto se questa deve essere una mini guida al debutto, sapendo che a Zurigo non si potrà più debuttare, non ha molto senso che rimanga una gara che non si terrà più. L’ho sostituita con la gara più sfidante del circuito Ironman. Un debutto col botto 💕

7 pensieri su “Primo Ironman? 7 gare in cui debuttare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...